Articolo a cura di Roberto Russo

La reazione dei mercati finanziari a seguito del risultato clamoroso del referendum su Brexit è stata a dir poco disordinata, in particolar modo sul mercato borsistico italiano.
Tali reazioni non sono però giustificate dai fondamentali della nostra economia e dalle banche italiane che si trovano con livelli di liquidità massimi dagli ultimi cinque anni.
Ancora una volta è riemersa la debolezza della politica delle istituzioni europee che risulta penalizzante per i cittadini e i risparmiatori.
Questi avvenimenti sono un’occasione per sancire un nuovo patto delle forze politiche europee e fare in modo che entrino meccanismi protettivi del risparmio; la performance negativa della Borsa Italiana nel primo semestre 2016 non è assolutamente giustificata dall’andamento dell’economia e dai fondamentali delle aziende.

Qual è il comportamento che i risparmiatori devono tenere in questo momento?

Clicca qui per vedere il video con la valutazione di Roberto Russo, Amministratore Delegato di Assiteca SIM.